Juve – Inter: l'ora della verità.

Soccer: Italy Cup; Inter-Juventus
Più che una partita di calcio Juve – Inter è un vero e proprio incontro di boxe. Lo si può chiamare derby d’Italia o sfida tra la Vecchia Signora e la Beneamata (come disse il grande Gianni Brera ), ma questa partita è molto di più e coinvolge due delle tifoserie più numerose e rivali del paese . Già da giorni si tirano in ballo vecchi rancori e rigori (clamoroso quello non concesso  su Ronaldo nel 1998), battute taglienti come quelle di due della lingue più affilate di un calcio che fu (l’Avvocato e Peppino Prisco) e  duelli più recenti con grandi  protagonisti pronti a surriscaldare l’ambiente (Mourinho e Conte solo per citarne due). Insomma una sfida lunga 110 anni e 233 incontri nei quali tanti campioni si sono dati battaglia (da Del Piero a Vieri, da Ronaldo a Ibra, solo per elencare i più recenti). E’ anche la partita di due toscani doc , Spalletti da una parte e Allegri dall’altra, con il primo che ha avuto sempre grosse  difficoltà ad avere ragione del secondo.
Dopo tanti anni Juve- Inter torna ad essere una sfida scudetto, le due squadre sono separate da due soli punti (39 Inter e 37 Juve) e i bianconeri puntano decisi al sorpasso contando sull’aiuto della Fiorentina che potrebbe fermare il Napoli secondo in classifica a quota 38.
Come arrivano  a questa sfida.
La Juve dopo aver espugnato il San Paolo con la zampata vincente dell’ex Higuain, ha archiviato la pratica Champions: ha vinto in Grecia con l’Olimpiakos per 2-0 e ha staccato il pass per gli ottavi. In casa ha avuto solo un black out: la sconfitta con la Lazio per 2-1. Poi sette vittorie e nessun pareggio. L’attacco guidato da Higuain e Dybala (ventuno gol in due) ha realizzato quarantuno gol in totale (ventuno in casa e venti fuori). La difesa ha incassato quattordici gol. A Torino però ha subito solo quattro gol.
L’Inter  unica formazione imbattuta del campionato arriva da una serie di tre vittorie consecutive  contro Atalanta, Cagliari e Chievo. Successi in cui ha dimostrato che quest’anno vuol fare sul serio e ambire allo scudetto: dieci gol fatti e uno subito. Lontano da San Siro ha vinto cinque volte e pareggiato due. L’attacco guidato da Icardi , sedici gol per lui, e da un Perisic in grande spolvero (già sette reti) ha realizzato complessivamente trentatré gol ( tredici in trasferta). La difesa , la migliore del campionato, guidata magistralmente dal nuovo talento acquistato in estate Skriniar (tre reti anche per lui), ha incassato dieci gol.
L’angolo statistico.
La Juve non pareggia da otto gare di fila e in casa non lo fa da nove. Segna da quarantaquattro gare consecutive. Da due gare non subisce gol e in casa ha fatto sette Over su otto. L’Inter non perde da diciassette gare e da otto trasferte. Nelle ultime due gare ha fatto Over e da otto chiude il primo tempo senza incassare gol.
I precedenti.
I dieci più recenti considerando anche due partite di Coppa Italia vedono in vantaggio i bianconeri: cinque vittorie, tre pareggi e due sconfitte.  Le ultime dieci sfide giocate a Torino sono state dominate dai bianconeri:  sei vittorie, tre pareggi e una sola sconfitta (stagione 2012/2013). Nelle ultime due partite a Torino, l’Inter non è mai riuscita a segnare.
Probabili formazioni.
Allegri deve fare a meno di Buffon, in porta Szczesny. Recuperano invece Pjanic e Chiellini che saranno in campo. A centrocampo riposerà Khedira, mentre in avanti il solito Higuain punta centrale con Cuadrado e Mandzukic ai fianchi. Il probabile cambio modulo (4-3-2-1) vedrebbe l’esclusione di Dybala. Spalletti  potrà contare su Vecino( recuperato) e su Gagliardini e Miranda che hanno scontato il turno di squalifica. Sulla fascia confermato Santon. Mentre in avanti il capocannoniere Icardi sarà supportato come al solito da Perisic e Borja Valero.
Conclusioni.
La Juve sembra essere tornata quella tonica e spietata che tutti conosciamo. Le recenti vittorie di partite delicate lo confermano. Con la vittoria i bianconeri effettuerebbero un sorpasso insperato fino a qualche settimana fa. L’inter , libera da impegni di coppa, si è concentrata su questa sfida . Punta a uscire imbattuta dall’Allianz Stadium di Torino. Un successo gli consentirebbe ancora il comando con cinque punti di vantaggio sui rivali bianconeri. Un pareggio potrebbe consegnare la vetta al Napoli in caso di successo con la Viola.
1X+Over1.5 a quota 1,52 da mettere in una multipla (per il possibile primo ko dei nerazzurri). In alternativa X a quota 3,50 da giocare in singola (sarebbe il primo in casa per la Juve). Infine volevo segnalare un nuovo tipo di scommessa:  Multipla di risultati esatti 2-1/3-1/4-1 a quota 5,25.

Commentti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *