Nantes-Montpellier: gol e vantaggio nel primo tempo

Pubblicato da numerinelpallone il

Dopo il giorno di pausa di ieri e gli ultimi due sfortunati raddoppi mancati (clamoroso quello tra Real Madrid e Real Sociedad) torniamo ad analizzare “la partita del giorno”. Oggi abbiamo scelto il recupero della diciottesima giornata di Ligue1 tra Nantes e Montpellier (fischio d’inizio ore 19).

Il Nantes ha chiuso con una sconfitta il 2018: ha perso al Parco dei Principi col PSG. In classifica ha venti punti, quattro di vantaggio sulla zona rossa. In casa non perde da quattro gare (tre vittorie e un pareggio) e ha segnato sedici reti in otto gare.

Il Montpellier sta disputando un’ottima stagione: è quarto a soli quattro punti dal secondo posto che vale la Champions. Nell’ultimo turno, prima della sosta, ha pareggiato in casa per 1-1 con il Lione evitando la sconfitta nei minuti finali. Fuori casa ha perso solo una partita (con l’Angers).

Le sfide della scorsa stagione sono state vinte dalle squadre che giocavano in trasferta: a Nantes si è imposto il Montpellier per 2-0 che ha risposto alla sconfitta patita all’andata in casa (1-0 per il Nantes).

Il Nantes nelle ultime tre è sempre andato a riposo sul risultato di parità. I primi tempi giocati in casa dai giallo-verdi non sono mai stati monotoni: solo due volte 0-0, poi sempre almeno un gol nei primi quarantacinque minuti di gioco (entusiasmante il 2-2 col Marsiglia nell’ultimo impegno casalingo). Il Nantes da cinque gare non chiude il primo tempo in vantaggio.

Anche il Montpellier da sei turni non chiude in vantaggio la prima frazione di gioco: quattro pareggi e due volte in svantaggio. Da tre partite non segna nei primi quarantacinque minuti di gioco.

Alla luce di quanto analizzato vi consigliamo di provare la combo Ov0,5PT/Ov0,5ST a quota 2,00 (ovvero almeno un gol nel primo tempo e uno nella ripresa). Una buona alternativa ad una quota maggiore è la combo 12+Under1.5 primo tempo a 2,45.

Puoi sfruttare per questa scommessa il Bonus di Benvenuto offerto da QVinci ai nostri lettori.

Commentti

commenti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *